Povero Monte Schiavon spesso confuso solo per un “difetto” di prospettiva.

Schiavo di quel monte più alto alle sue sue spalle, il monte Crissin che lo fagocita e quasi lo elimina.  Sarebbe opportuno guardare tutte le cose da varie prospettive per capire meglio le forme, i colori, etc, ma l’immagine che ha il centro Cadore di queste montagne è spesso questa (vedi foto in basso) e lo Schiavon camaleontico sparisce.

Monte Schiavon e Monte Crissin
Monte Schiavon e Monte Crissin

Mi Immagino Biancaneve che dice ai nani “chi vuole un abbraccio oggi”? e  il povero pisolo,  basso e piccolino che salta con la mano alzata in mezzo ai nani più alti urlando “IO IO IO IO” prendendosi così l’affetto della bella biancaneve. Una piccola rivincita del piccolo verso quei nani più grandi di lui.

Prendendo spunto da Pisolo, aiutandosi dal sole e dalla mano attenta dell’uomo, il Monte Schiavon qualche volta si fa notare e si mostra al Cadore determinato e sicuro.

Monte Schiavon più scuro (si vede anche la croce) e Monte Crissin più chiaro alle sue spalle. Foto di Danilo de Martin
Monte Schiavon più scuro (si vede anche la croce) e Monte Crissin più chiaro alle sue spalle. Foto di Danilo de Martin

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...